moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Qui Roma – Pensiero ebraico, traccia viva

presentazione laras Un viaggio lungo millenni, tra halachah e filosofia, rabbini e poeti, religione e dialogo. È questo il complesso contenuto dei due volumi di “Ricordati i giorni del mondo” (ed. EDB) curato dal rav Giuseppe Laras, che riassumono la storia del pensiero ebraico dalle origini all’età contemporanea. Un’opera di grande interesse, presentata al Centro Bibliografico UCEI nel corso di un incontro organizzato dal Centro di cultura ebraica della Comunità romana con il patrocinio della Rassegna mensile di Israel, del Collegio rabbinico italiano e del diploma universitario triennale in Studi ebraici UCEI.
Ex rabbino capo di Milano e presidente dell’Assemblea rabbinica d’Italia, attuale presidente del Tribunale rabbinico del centro-nord Italia e professore universitario, il rav Laras fa nei due volumi pubblicati in questi mesi una sintesi che tenta di restituire al lettore, più che un sapere enciclopedico, un’immagine di come il pensiero ebraico si sia evoluto nel corso dei secoli, intrecciandosi con altre culture, combattendo le battaglie del suo tempo e rimanendo sempre sfaccettato e mai univoco.
“Questa opera presenta una quantità impressionante d’informazioni e risponde a molte domande, presentando l’ebraismo come una cultura in grado di cogliere i problemi e analizzarli” l’analisi del rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni, tra i protagonisti della serata. Al suo fianco il docente di pensiero ebraico Massimo Giuliani, la filosofa Raffaella Di Castro; Vittorio Robiati Bendaud, assistente del rav Laras (che è intervenuto in videoconferenza). A moderare gli interventi Myriam Silvera, coordinatrice del corso di laurea dell’Unione.

(24 giugno 2015)