moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Setirot – La Brigata

jesurumQuestioni personali (gioiose) mi spingono a un momento di riflessione; rileggo qua e là “La mia terra promessa” (ed. Sperling &Kupfer) di Ari Shavit. Lui parla della Brigata del Lavoro, io ci leggo una straordinaria sintesi del diventare adulti, del conquistare la responsabilità individuale. Perché non essendoci più padri, non esistono più limiti né divieti; non essendoci più madri, vengono a mancare sollievo e consolazione; non esistendo Dio, non c’è più pietà. Nessuna seconda opportunità. Nessuna speranza di un miracolo.

Stefano Jesurum, giornalista

(2 luglio 2015)