moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Al sicuro

zevi Tra i dati del Rapporto annuale dell’Agenzia ONU per lo Sviluppo (UNDP), presentato oggi a Roma, ce n’è uno che spicca: nel 2014 gli italiani che si sentivano “al sicuro” erano il 58% degli intervistati. In un paese, ad esempio, con il tasso di omicidi tra i più bassi al mondo. Al contrario, si percepivano sicuri il 70% dei francesi (prima degli attentati di quest’anno), il 73% degli americani, l’80% dei tedeschi e addirittura l’85% degli spagnoli. E soprattutto – fa davvero impressione! – il 77% degli israeliani. Della serie: il mondo in cui viviamo non ha molto a che vedere con quello che costruiamo nella nostra testa.

Tobia Zevi, Associazione Hans Jonas twitter @tobiazevi