Qui Roma – La firma dell’intesa Miur-Mibact
Cinema e teatro nelle scuole
La svolta culturale dell’Italia

IMG_20160204_111505_edit “Le scuole sono andate spesso al cinema e a teatro, ma adesso portiamo il cinema e il teatro nelle scuole”. Così il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha sintetizzato la svolta intrapresa insieme al ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, che questa mattina hanno firmato al cinema Trevi di Roma il protocollo d’intesa “Teatro e cinema per la scuola”, il cui fine è creare occasioni di approfondimento e promozione del linguaggio e della cultura cinematografica e teatrale nelle scuole. Un’iniziativa congiunta del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, in collaborazione con le principali associazioni e organismi operanti nel settore cinematografico, dello spettacolo e dell’arte contemporanea, che tra le altre cose promuoverà due bandi di concorso per gli studenti lanciati nell’occasione della firma. Il primo, “Ciack – si studia!”, è legato alla produzione di un filmato audiovisivo originale, mentre il secondo, “Scrivere il teatro”, a quella di un testo teatrale originale. Grande soddisfazione espressa anche dal ministro Franceschini, che ha sottolineato come la collaborazione sistematica fra il teatro e il cinema e le scuole sia “un lavoro da fare insieme pensato fin dall’inizio di questo Governo”. Tra le attività congiunte di Miur e Mibact previste dall’intesa che saranno realizzate nel 2016, vi saranno anche la Giornata Mondiale del Teatro, il 27 marzo, la Giornata Mondiale del Patrimonio Audiovisivo, il 27 ottobre, e la Giornata del Contemporaneo, il 15 ottobre. “Si tratta – le parole di Giannini – un cambiamento culturale, che riguarda gli studenti e gli insegnanti e il renderli protagonisti”.

(4 febbraio 2016)

Commenti disattivati.