JCiak – Harry Potter nella giungla

Schermata 2016-03-17 alle 15.23.40Il più curioso, finora, è il marziano Matt Damon, che in Sopravvissuto – The Martian, non solo sopravvive alla desolazione del pianeta rosso ma torna a casa tutto intero e pure inizia una nuova vita. Ma da Tarzan in poi, il cinema non ha lesinato storie mozzafiato di sopravvivenze estreme. Naufragi, alluvioni, belve, tsunami: ogni occasione è stata buona per rimettere in scena l’eterno incontro-scontro fra uomo e natura. Questa volta, però, la storia assume un sapore particolare, perché sul grande schermo arriva un’avventura tutta israeliana. A raccontarla sarà Jungle, ispirato alla vera avventura di uno degli israeliani più noti negli anni Ottanta, Israeli Yossy Ginsberg (nell’immagine), che al cinema avrà il volto notissimo Daniel Radcliffe, ebreo inglese approdato alla ribalta internazionale nei panni di Harry Potter.
Il film, che dovrebbe essere girato in Australia quest’anno, racconterà la vicenda di Ghinsberg, diventato famoso nel 1980 grazie al libro Back from Tuichi, in cui raccontava sua rocambolesca sopravvivenza nel cuore della giungla amazzonica. Come la maggior parte dei giovani israeliani Ghinsberg, nato a Ramat Gan, dopo l’esercito se n’era andato all’estero all’avventura. Destinazione, la giungla boliviana. Trovatosi solo, dopo varie peripezie, nel bel mezzo dell’Amazzonia, era riuscito a sopravvivere nonostante giaguari, serpenti e un’infinita’ di insettti di ogni tipo.
Il racconto, tradotto in sei lingue, era stato un best-seller in 15 paesi e aspettava solo la trasposizione cinematografica che oggi arriva per la regia dell’australiano Greg Macklin e con il volto di Radcliffe. Secondo quanto anticipato da Hollywood Reporter, la storia sarà un thriller psicologico più che un tradizionale film di avventure.
Il produttore Greg Macklin si aspetta grandi cose da Daniel Radcliffe che, esauriti i successi d’infanzia come Harry Potter, da tempo sta cercando di rilanciare la sua carriera di attore. “Siamo felici che abbia deciso di unirsi a noi”, dice Macklin. “E’ un attore di grandi capacità, che sa scegliere progetti interessanti”. Ma certo, pur con tutti i fuochi d’artificio sarebbe difficile far digerire al pubblico il maghetto Harry Potter sotto forma di muscoloso Tarzan.

Daniela Gross

(17 marzo 2016)

Commenti disattivati.