moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

In ascolto
Un mare di musica

milano La celebrazione di Pesach attraversa un mare di musica, in cui ritroviamo le melodie antiche nelle molte varianti a seconda del rito, la tradizione della famiglia e le interpretazioni moderne (come l’originale Had Gadya di Chava Alberstein o altri tentativi meno riusciti, soprattutto negli anni ’80 con terribili suoni midi) e un corpus davvero grande di composizioni classiche e folk che si ispirano alla figura di Mosè e alla narrazione dell’uscita dall’Egitto.
E poiché mi piace trovare i punti di contatto tra contesti musicali differenti, oggi dedicherò questo mio spazio a creare una speciale playlist per Pesach, che segue un ordine logico/cronologico ma rimanda a geografie, lingue e culture a volte distanti, unite dal racconto della liberazione e dagli antichi versetti biblici.
Buona festa e buon ascolto!

“Israel in Egypt” di Handel, diretto da John Eliot Gardiner:

“Dal tuo stellato soglio”, dal Mosè in Egitto di Rossini, diretto da Arturo Toscanini:

Go down Moses, eseguita da Louis Armstrong:

Moses und Aron, di Schoenberg, diretto da Herman Schencher:

Miriam haNevia, eseguita da Zohar Fresco:

Pesah a la mano, eseguita da Flory Jagoda,:

Had Gadya, eseguita da Ofra Haza:

Had Gadya, in versione sefardita:

Had Gadya di Moshe Oysher nella versione originale…

… e in quella divertente con i cantori Baram e Feldman, Michael Alpert e Frank London:

Maria Teresa Milano

(28 aprile 2016)