moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Piangipane, una Memoria sfregiata

Non paga di aver disseminato odio in molte città d’Italia, con il complice appoggio di enti e associazioni che di volta in volta hanno prestato il fianco ai suoi veleni, l’attivista anti-israeliana e antisemita Samantha Comizzoli ha annunciato la proiezione del suo delirante documentario “Israele il cancro” in un contesto ancora più sgradevole dei tanti che l’hanno ospitata in passato. E cioè all’interno di una serata “per la Palestina” in programma il 12 maggio a Piangipane, un luogo simbolo delle recenti ferite d’Europa e del sangue versato da chi permise all’Italia di affrancarsi dal nazifascismo. Tra cui i soldati volontari della Brigata Ebraica, giunti dall’allora Palestina mandataria, il futuro Stato di Israele, i cui morti riposano proprio nel cimitero alleato della cittadina romagnola.
Promosso dalla “Rete delle alternative”, l’evento si propone di raccogliere fondi “per i prigionieri politici palestinesi”.

(2 maggio 2016)