moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Shir Shishì – Il nostro asilo è chiuso

kaminskiScritta e musicata da Yehontan Geffen per genitori e bimbi nel 1978, “Il nostro asilo è chiuso” segna da allora in Israele l’arrivo delle vacanze estive e la chiusura delle scuole. Yehonatan Geffen, nipote di Moshe Dayan, nato nel 1947 nel moshav Nahalal, in mezzo al verde della valle di Israele, è considerato un giornalista dalla penna tagliente, poeta, drammaturgo, traduttore e attivista politico. Il figlio Aviv Geffen è uno dei simboli rock della musica israeliana. “Il nostro asilo è chiuso” fa parte di un CD chiamato “La sedicesima pecora” – quella che fa addormentare il padre, mentre il figlio rimane sveglio – che include tante canzoni diventate un repertorio amato e costantemente ascoltato dal pubblico israeliano.
Chi di noi non ha avuto un momento di melanconia, passando davanti al cancello chiuso dell’asilo, da cui solo il giorno prima si udivano, risate, qualche pianto e voci che cantavano.

Ieri alle cinque del pomeriggio
siamo andati con mamma a fare la spesa
e strada facendo abbiamo visto che
il nostro asilo era chiuso.
Le altalene stavano ferme tra gli alberi alti,
e i fiori erano chini,
e scoloriti.
 
Le costruzioni erano assopite
E posate nella cesta,
e non c’era neppure un bimbo
per farci un castello.
 
Non c’era nemmeno la maestra 
a dirci “è permesso”
o “non si può”.
Tutti i libri erano allineati sullo scaffale
perché non c’era nessuno per ascoltare una fiaba.
 
Non è per niente bello
vedere l’asilo chiuso.

Sarah Kaminski, Università di Torino