moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

25 aprile – Festa in tutta Italia

20170425_122137 (1)Da Venezia a Napoli, tutta l’Italia ebraica si è unita in queste ore alle manifestazioni nelle varie città per celebrare il 25 aprile. Tanti i vessilli della Brigata Ebraica che hanno sventolato, ricordando il contributo dei volontari ebrei alla liberazione dell’Italia.

Una giornata per consolidare i valori condivisi della resistenza e della libertà culminata in Campo di Ghetto Nuovo per l’alzabandiera e la commemorazione ufficiale con gli interventi del presidente della Comunità Ebraica di venezia, Paolo Gnignati, del vicepresidente dell’Istituto veneziano per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea, Giulia Albanese e del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro. Presenti sul palco anche il presidente del consiglio comunale, Ermelinda Damiano, il Prefetto di Venezia, Carlo Boffi e il rabbino capo, rav Scialom Bahbout.
Come ogni anno Venezia ha celebrato il 25 aprile, con una serie di iniziative organizzate dal Comune in collaborazione con le associazioni partigiane, il Comitato Coordinamento associazioni combattentistiche e d’arma, l’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea e la Comunità ebraica di Venezia.
Tra le tante attività che ogni anno vengono organizzate anche il consueto percorso della memoria, accompagnato dal Coro 25 Aprile, con la tradizionale deposizione delle corone di alloro davanti ai monumenti ai caduti per la libertà contro il nazifascismo: partito da Campo San Canciano, il corteo, composto da cittadini comuni e cappeggiato da una delegazione di partigiani, ha visitato le lapidi commemorative poste sulle case di sette martiri veneziani per la resistenza: Bruno Crovato, Luigi Borgato, Giuseppe Tramontin, Ubaldo Belli, Piero Favretti, Augusto Picutti, Manfredi Azzarita.

IMG_20170425_102855La cerimonia è stata preceduta dal concerto della Banda Musicale Pellestrina con la partecipazione del Coro delle voci bianche degli alunni dell’Istituto Cavanis.
‎Numerosa partecipazione con lo striscione della Brigata Ebraica, compresa una delegazione di Italia-Israele da poco rifondata, alle celebrazioni ufficiali del 25 Aprile a Livorno.
Il ricordo della Brigata Ebraica per la Liberazione è ,ormai da anni, tradizionale nella città labronica.
Dopo l’omaggio al monumento ai Caduti e alla lapide in ricordo dei partigiani, il corteo si è mosso verso il Comune, guidato dalla Banda Musicale Cittadina, dove vi sono stati i saluti ufficiali.