moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Comunità, la vigilanza delle Forze Armate
Una targa per il generale Graziano

Schermata 2017-05-26 alle 15.16.18Una targa per ringraziare forze armate ed esercito per il loro impegno a difesa delle istituzioni comunitarie.
Questo l’omaggio che è stato consegnato dalla presidente della Comunità ebraica romana Ruth Dureghello e dal rabbino capo Riccardo Di Segni al generale Claudio Graziano, Capo di Stato maggiore della Difesa, ospite ieri del centro comunitario di via Balbo per la presentazione del volume “Abenaim. Una famiglia ebrea e le leggi razziali” di Umberto Abenaim.
La storia di Carlo Abenaim, un giovane ebreo militare di carriera che aveva partecipato alla Guerra di Abissinia e che, con la promulgazione delle Leggi Razziste nel ’38 da parte del fascismo, fu espulso con disonore dall’esercito assieme ai suoi correligionari. Finita la guerra, scampato alle persecuzioni antiebraiche, Abenaim fu reintegrato e si distinse nuovamente nei ranghi militari, fino a diventare responsabile dell’Arsenale Militare di Piacenza. Una storia avvincente, nonostante i molti tradimenti subiti, di attaccamento alla patria. Valore quest’ultimo che, è stato sottolineato alla presenza dell’illustre ospite, attraversa da sempre il mondo ebraico italiano.
A commentare il libro, moderati dall’ex presidente della Comunità ebraica Riccardo Pacifici, i giornalisti del Corriere della sera Paolo Conti e Maurizio Caprara.

(26 maggio 2017)