moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Italia, l’avanzata neofascista

rassegnaItalia, l’avanzata neofascista
Attenzione sui media italiani per il vergognoso episodio accaduto a Como, dove militanti di un movimento neonazista veneto hanno fatto irruzione durante una riunione del gruppo Como Senza Frontiere, che si occupa dell’assistenza ai migranti., e minacciato i presenti. Gli skinheads hanno letto un volantino “sull’invasione dei profughi” accusando i volontari, che non hanno reagito, di essere “nemici della patria”. Gli agenti della Digos di Como stanno analizzando un video per dare un nome ai partecipanti al blitz (Corriere e Avvenire). Repubblica, in prima pagina, parla di “Allarme naziskin al nord, torna lo spettro squadrista”, e denuncia la banalizzazione del fascismo che avviene nel nostro Paese in un editoriale d’apertura a firma di Tommaso Cerno. Il quotidiano in altri due approfondimenti sottolinea poi come da una parte nelle scorse ore sia mancata la voce di condanna “dei big di destra” che minimizzano l’accaduto, dall’altra come l’estremismo neofascista stia lavorando per trovare sempre più legittimazione politica e pubblica (“Ci sono i cani sciolti e quelli che puntano al Parlamento”, scrive il giornalista Paolo Berizzi parlando poi di “Un magma in ebollizione al punto che anche per la Digos e gli apparati dello Stato che lo studiano è difficile fissarne i confini”).

Da Gerusalemme a Roma, il Giro d’Italia si presenta. “Un Giro mai visto” titola il Corriere della Sera dedicando un’ampia pagina alla presentazione della 101esima edizione della corsa che partirà l il 4 maggio con la crono di Gerusalemme, mentre l’arrivo sarà il 27 a Roma. Per gli appassionati, la notizia è la decisione del campione Chris Froome di partecipare al Giro come dimostrano i titoli della Gazzetta e di Tuttosport. Un altro campione, Vincenzo Nibali, sta pensando di partecipare, attirato anche dal fascino dell’avvio in Israele, di cui parla alla Gazzetta l’ambasciatore d’Israele Ofer Sachs: “Siamo estremamente eccitati per l’evento. – afferma l’ambasciatore – È il regalo migliore che il popolo di Israele poteva farsi per il 70 anniversario della nascita della nazione. Stiamo cercando di organizzare un grande evento sportivo. La Grande Partenza sarà un’occasione unica e avrà un significato chiaro: creare ponti”.

Germania, la condanna del criminale nazista. Il “contabile di Auschwitz”, Oskar Groening, può scontare in prigione la sua condanna, a 96 annidi età. Lo ha deciso il tribunale di Celle, nel Nord della Germania, respingendo il ricorso dell’ex ufficiale delle Ss, ritenuto colpevole di concorso nel omicidio di 300 mila persone nel campo di concentramento nazista (Quotidiano nazionale). E a fare notizia anche il suicidio in diretta di Slobodan Praljak, condannato a 20 anni per crimini di guerra commessi in Bosnia e per aver distrutto il ponte di Mostar, che ha bevuto una fiala di veleno davanti ai giudici dell’Aia dopo la lettura della sentenza (Corriere).

La morale e gli artisti. Sul Corriere Sette Rossella Tercatin interroga la regista Andrée Ruth Shammah e il critico Alberto Pezzotta sulla possibilità di separare la morale di un artista dalla sua opera. “Come ebrea – afferma Shammah – per esempio mi sono chiesta spesso come reagire di fronte a personaggi che hanno dato al mondo opere meravigliose e furono allo stesso tempo terribili antisemiti. La domanda è etica: può un grande musicista essere considerato tale se scelse di suonare al compleanno di Adolf Hitler?”.

L’Italia respinge la terrorista palestinese. L’ex militante del Fronte per la Liberazione della Palestina Leila Khaled, responsabile di due dirottamenti aerei, è stata respinta dalle autorità italiane perché “sprovvista di un visto valido”. Avrebbe dovuto partecipare a un’iniziativa a Napoli (Repubblica).

Daniel Reichel twitter @dreichelmoked