moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Israele, il vicepresidente Usa
fa slittare la sua visita

rassegnaLa visita del vicepresidente americano Mike Pence è stata posticipata di qualche giorno. Motivo del rinvio sarebbero questioni di politica interna e il voto al Congresso sulla riforma fiscale, ha affermato un portavoce del ministero israeliano. Ma secondo alcuni media si tratta di una giustificazione diplomatica, “a quella che pare a tutti gli effetti una ritirata strategica dopo il rifiuto di Abu Mazen di ricevere il rappresentante della Casa Bianca, accusata al vertice Oci di Istanbul dallo stesso presidente dell’Anp di aver rinunciato al suo ‘ruolo di mediatore’ e di non essere più ‘all’altezza di partecipare al processo di pace’ avendo dimostrato ‘la sua parzialità’”, scrive Avvenire. Intanto in Israele le autorità sono in stato di allerta per eventuali nuove proteste, che il venerdì si fanno più accese. A Nazareth, invece, il sindaco Ali Salam ha annunciato la cancellazione delle celebrazioni per le festività di Natale per protestare “contro la decisione del presidente americano” di riconoscere Gerusalemme capitale dello Stato ebraico (Corriere).

Testamento biologico. La legge sul testamento biologico è stata approvata dal Senato ieri, dopo mesi di ostruzionismo e decine di migliaia di emendamenti. È passata con 180 voti a favore, 71 contrari e 6 astensioni, con una maggioranza diversa da quella che sostiene il governo Gentiloni. La legge permette – entro alcuni limiti – di esprimere in anticipo quali trattamenti medici ricevere nel caso di gravi malattie. In particolare, consente a qualsiasi maggiorenne la possibilità di rinunciare ad alcune terapie mediche, in particolare alla nutrizione e all’idratazione artificiale.

Comunità ebraica di Firenze, cambio al vertice. Avvicendamento degli incarichi in continuità e piena sintonia di intenti all’interno del Consiglio della Comunità ebraica fiorentina. Il Consiglio ha infatti nominato alla presidenza Daniela Misul, 59 anni, vicepresidente dall’inizio di questo mandato, che torna alla guida della Comunità dopo aver ricoperto questo incarico dal 2006 al 2010. Nuovo vicepresidente è David Liscia, con Rachel Camerini terzo componente di Giunta. Il presidente uscente, Dario Bedarida, resterà in Consiglio. Dopo l’annuncio ieri sul Portale moked.it, a parlarne oggi il Corriere fiorentino.

Milano, rinviata la mozione antifascista. “Urla, battibecchi e slogan. Il dibattito in Consiglio comunale sulla mozione per il “Daspo nero”, – scrive Repubblica Milano – ovvero il testo per vietare spazi del Comune alle associazioni che non si riconoscono nei valori antifascisti e antirazzisti della Costituzione, ha scaldato gli animi dei consiglieri”. E dopo una bagarre in aula e l’ostruzionismo di Lega e Forza Italia, la discussione sulla mozione – durata diverse ore – è stata rimandata. Riguardo all’iniziativa aveva espresso la sua opinione al Giornale Milano anche l’assessore alla Cultura della Comunità ebraica della città Davide Romano, secondo cui sarebbe necessaria una mozione contro tutti coloro che incitano all’odio. “Oggi – afferma Romano – vediamo omicidi e stragi che vengono fatte da bande di fanatici islamisti. Dal punto di vista quantitativo questo è un pericolo ben più presente di quello neofascista”.

Daniel Reichel
twitter @dreichelmoked