moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Chanukkah – “Calabria, legame speciale”

IMG-20171220-WA0001

Si è conclusa, con la pubblica accensione della Chanukkiah a Cosenza, un’intensa missione in Calabria della Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni. Accompagnata dal rav Umberto Piperno e dal Consigliere della Comunità ebraica napoletana Roque Pugliese, la Presidente UCEI è stata tra gli altri in visita a Santa Maria del Cedro – località celebre per la qualità dei suoi cedri, frutto legato indissolubilmente alla festa di Sukkot – e al campo di internamento di Ferramonti di Tarsia, che fu aperto dal regime fascista per rinchiudervi ebrei, apolidi, cittadini slavi. Fitto il dialogo con le istituzioni locali, da tempo coinvolte in un processo di riscoperta delle radici ebraiche della regione che continua a portare risultati. Significative al riguardo le parole del presidente del Consorzio del Cedro di Calabria Angelo Adduci, che ha spiegato di aver fatto bloccare il riconoscimento del frutto quale patrimonio universale dell’Unesco per esprimere “un chiaro e inequivocabile disappunto” rispetto a una recente risoluzione presentata nello stesso organismo in cui si negava la radice ebraica di Gerusalemme.
Nel corso delle diverse iniziative di giornata è stato sottolineato lo speciale legame tra mondo ebraico e Calabria.

(20 dicembre 2017)