moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Sorgente di Vita
Israele, tensioni al confine

Schermata 2018-04-15 alle 12.29.40Si apre con un servizio sulle violente manifestazioni al confine tra Israele e la striscia di Gaza, la puntata di Sorgente di Vita in onda domenica 15 aprile. Nella cosiddetta “marcia del ritorno”, fomentata dall’organizzazione terroristica Hamas, che governa la striscia dal 2007, migliaia di palestinesi, molti dei quali armati, hanno tentato di forzare il confine con Israele, provocando la decisa reazione dell’esercito israeliano. Una crisi locale sullo sfondo di un complicato quadro politico del Medio Oriente, analizzata dal giornalista del Corriere della Sera Maurizio Caprara. Il servizio dal titolo “La striscia di fuoco” è di Adriano Leoni e Daniele Toscano.
Il secondo servizio è dedicato allo scrittore americano Nathan Englander, autore di opere apprezzate anche da un gigante come Philip Roth, in Italia per presentare il suo ultimo libro, Cena al centro della terra, in cui racconta la sua ossessione per il conflitto tra israeliani e palestinesi. Negli anni ‘90 Englander aveva sognato come tanti che la pace fosse finalmente raggiunta. Da New York si era trasferito a Gerusalemme con la speranza di essere testimone di uno storico accordo, che però non è mai arrivato. Il servizio “La pace di Nathan” è di Daniel Reichel e Carlo Zanframundo.
È dedicato a Franco Cesana, il più giovane partigiano della lotta di Liberazione, il terzo servizio della puntata, intitolato “Il piccolo partigiano”, di Lia Tagliacozzo e Carlo Zanframundo. Nato in una famiglia ebraica e morto tredicenne nel corso di un rastrellamento nazista nei pressi di Modena, medaglia di bronzo al valore per il suo eroismo, la sua è stata una storia straordinaria di coraggio e abnegazione. Alla vigilia della Festa della Liberazione, lo ricorda sua cugina Ziva Fischer. Dall’archivio di Sorgente, anche le testimonianze della madre Ada Basevi e del fratello Lelio, tratte da una puntata del 1973.
La puntata si chiude con un servizio su tre ragazzi israeliani, appartenenti a tre diverse minoranze: Jonathan, cristiano di origini libanesi, Muhammad, beduino musulmano, e Lorena, della comunità drusa. In Italia con l’associazione Reservist on duty, testimoniano la convivenza in Israele tra fedi, etnie e comunità differenti, per far conoscere la realtà israeliana contro la retorica della discriminazione. Si interrogano sul tema della pace e raccontano la loro storia in una società che garantisce opportunità e rispetto dei diritti. Il servizio, dal titolo “Incontri”, è di Alessandra Di Marco e di Marco Di Porto.
La puntata di Sorgente di Vita va in onda su Rai Due domenica 15 aprile alle 0.45. Sarà replicata lunedì 16 aprile alla stessa ora circa, e lunedì 23 aprile alle 7.25 del mattino. I servizi dopo la messa in onda sono pubblicati sul sito www.raiplay.it/programmi/sorgentedivita.