moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Giovanni Di Veroli (1932-2018)

Screen Shot 2018-06-03 at 11.20.37

La Stella era quella di Davide. Azzurro il colore dello Stato di Israele. Fu con quella maglia – la maglia della Stella Azzurra, leggendaria squadra ebraica della Capitale – che Giovanni Di Veroli iniziò a farsi notare nel mondo del calcio. E da lì spicco il volo verso la Serie A, dove si distinse per diversi anni con la maglia della Lazio.
Cinquantadue presenze in tutto, dal 1952 al 1958. Tante soddisfazioni, ma anche un grave infortunio che nel 1958, dopo due stagioni vissute un po’ meno da protagonista, lo costringerà al ritiro. Quei colori e quell’esperienza gli resteranno comunque sempre nel cuore.
Grande la commozione della Comunità ebraica romana per la sua scomparsa. “Ha rappresentato un modello per tanti giovani della Comunità. I valori sportivi che ha portato avanti sono stati e saranno d’ispirazione per chi vede nel calcio un sogno da raggiungere” sottolinea la presidente Ruth Dureghello.
A ricordarlo è anche la Lazio, in una nota in cui si legge: “La S.S. Lazio, il suo Presidente, l’allenatore, i giocatori e tutto lo staff esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di Giovanni Di Veroli e si uniscono al dolore della famiglia. L’ex calciatore biancoceleste vestì la maglia della Prima Squadra della Capitale dal 1952 al 1958, conquistando la Coppa Italia del 1958, primo trofeo della storia del Club”.
I funerali di Giovanni Di Veroli si sono svolti questa mattina, al Cimitero di Prima Porta.
Sia il suo ricordo di benedizione.

(3 giugno 2018)