moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

L’insegnamento di Rabbi G
“Malattia, ecco come vincerla”

Screen Shot 2018-06-08 at 08.11.00All’anagrafe è Elimelech Goldberg. Ma per tutti ormai è Rabbi G. Attraverso il Kids Kicking Cancer, ente no profit inaugurato quasi 20 anni fa, questo rabbino americano dall’entusiasmo contagioso insegna a bambini affetti da cancro e gravi malattie croniche ad affrontare la propria patologia. Anche attraverso le arti marziali.
Un’esperienza che ha fatto scuola un po’ ovunque. Anche in Italia, primo paese in Europa, dove tanti incontri lo stanno vedendo protagonista. Alcuni giorni fa al Memoriale della Shoah di Milano, dove ha parlato di “Lezioni di coraggio”. Ieri sera a Roma, nella sede degli Asili Infantili Israelitici, dove si è soffermato sulla terapia del dolore “attraverso meditazione e resistenza”.
Racconta rav Goldberg in Vinci lo stress. Vivi più a lungo e meglio. 30 lezioni di vita dei piccoli eroi di Kids Kicking Cancer, pubblicato da Proedi: “I bambini, in particolare quelli cui viene diagnosticata una grave malattia, è facile che si sentano vittime del proprio male. Le arti marziali sono un valido metodo per far sentire i piccoli malati più vincitori che vittime”. E in effetti, conferma il rav, “per molti dei nostri allievi entrare in contatto con la propria forza interiore è stata l’arma vincente per gestire le difficoltà”.
Ad aprire l’incontro i saluti di Elvira di Cave e della presidente della Comunità ebraica romana Ruth Dureghello. È seguita la presentazione di Kids Kicking Cancer Italia da parte del suo presidente Giancarlo Bagnulo.

(8 giugno 2018)