moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

azione…

Al ritorno dei soldati vincitori nella guerra contro i Midianiti, Moshè li accoglie irato, rimproverando loro di aver mantenuto in vita le donne midianite.
C’è da domandarsi per quale motivo Moshè fosse così adirato, dato che non era stata data alcuna istruzione in merito. Ma Moshè ricorda ai combattenti che furono proprio le donne midianite ad indurre alcuni ebrei ad associarsi al culto orgiastico di Bà’al Pe’òr, causando così l’ira e la punizione divina.
Da qui si ricava che quando un’azione è evidentemente inevitabile non si deve aspettare un ordine esplicito per compierla. Il mancato uso dell’intelletto, a volte, è di per sé una colpa.

Elia Richetti, rabbino