moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Lonah, orgoglio d’Israele

Schermata 2018-08-09 alle 12.00.26

Tutto il mondo dello sport israeliano applaude lo storico risultato di Lonah Chemtai Salpeter, che ha vinto la gara dei 10mila metri agli Europei di atletica di Berlino. È il primo oro mai ottenuto da Israele in questa competizione. Staccando di ben 9 secondi l’olandese Susan Krumins, Lonah ha condotto una gara perfetta, mantenendo la promessa fatta al figlio Roy. Prima di partire per la Germania, il piccolo – ha raccontato l’atleta tra i sorrisi e gli abbracci della squadra israeliana – le aveva detto “Ima, Makom Rishon”, “mamma, primo posto”. E così è stato.
Arrivata in Israele nel 2009 come ragazza alla pari dell’ambasciatore keniano, in nove anni la sua vita è cambiata completamente. A scoprirla per caso il suo allenatore nonché marito Dan Salpeter mentre correva per le strade di Tel Aviv: in lei aveva visto una possibile campionessa e a Berlino, dopo anni di impegno e difficoltà (anche burocratiche), è arrivata la conferma. “Sono contenta di essere riuscita a fare tutti felici in Israele – ha dichiarato Lonah a fine gara – Questo risultato è molto importante per me. Lo dedico alla mia famiglia e a mio figlio Roy”.
Lonah, che ha ottenuto la cittadinanza israeliana due anni fa, aveva rappresentato alle Olimpiadi di Rio del 2016 Israele ma era stata costretta a ritirarsi a causa di un problema al braccio durante la maratona. Ora ha avuto il suo riscatto e guarda avanti verso Tokyo 2020. “Sono così felice – ha commentato Dan, marito-allenatore – Questa medaglia è dedicata a tutti i cittadini dello Stato d’Israele, senza distinzione di razza, religione o genere”.

d.r.