moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

In ascolto – Eight Nights

Maria Teresa MilanoOgni festa è scandita dai canti della tradizione e ogni festa ha sviluppato, negli ultimi anni, una serie (oserei dire un numero improprio) di mashup e parodie musicali, a volte anche di buon livello. Non amo particolarmente il genere, ma oggi ho scelto proprio un brano appartenente a questo mondo “parallelo”.
Si tratta di Eight Nights, canzone per Chanukkah creata da StandFour, gruppo americano composto da quattro elementi del più famoso Maccabeats, nato alla Yeshiva University di New York. Questo è il loro primo video; ha avuto un successo virale in rete e alcune istituzioni ebraiche americane lo consigliano vivamente per i ragazzi, che nelle melodie intrecciate di tre brani contemporanei e assai noti ritrovano l’antica narrazione del grande miracolo del Tempio.
Il mashup è composto da Some Nights (FUN), Die Young (Kesha) e Live While You’re Young (One Direction).
Il brano è rigorosamente a cappella e ogni elemento copre diversi range vocali, che vanno dal basso al “super falsetto”, con accompagnamento di beatbox e di effetti sonori che gli StandFour tengono a specificare, sono “rigorosamente umani”. Certo il lavoro di studio è poderoso e le sovra incisioni sono molte, ma in ogni caso la canzone è interessante e vale la pena ascoltarla, anche perché per una volta la tecnologia è stata impiegata a servizio della creatività e della bravura del cantanti e non per “mascherare” eventuali mancanze come succede ultimamente fin troppo spesso.

Consiglio d’ascolto:

Maria Teresa Milano

(6 dicembre 2018)