moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Eugenio Sonnino, l’uomo e il demografo

Schermata 2019-06-24 alle 15.17.03Tra i fondatori della Società Italiana di Demografia Storica (SIDeS) che diresse dal 1984 al 1991, Eugenio Sonnino è stato assoluto protagonista nel suo settore. A sette anni dalla scomparsa, un grande convegno in programma domani alla Biblioteca Nazionale di Roma, organizzato dalla famiglia insieme alla Comunità ebraica, al Rettorato della Sapienza, all’Archivio di Stato e alla SIDeS, metterà al centro l’uomo e il suo formidabile contribuito a una stagione di studi, con particolare riferimento alla collaborazione con l’archivio storico della Comunità ebraica romana e alla sua indagine relativa al 1868, rivelatasi poi fondamentale – come ricorda l’archivio stesso – per la realizzazione degli alberi genealogici delle famiglie ebraiche romane divise per sinagoghe di appartenenza e utile anche per individuarne le diverse provenienze e i diversi usi.
“Eugenio Sonnino: demografia, storia e società” il titolo del convegno, che si aprirà alle 10.30 con una introduzione di Micol Ferrara e i saluti di Andrea De Pasquale, direttore della Biblioteca Nazionale; Ruth Dureghello, presidente della Comunità ebraica di Roma; Domenico Rocciolo, direttore dell’archivio storico del vicariato; Paolo Buonora, direttore dell’archivio di Stato.
Numerosi gli studiosi che prenderanno parte al convegno, tra cui la storica Anna Foa, la responsabile dell’archivio storico comunitario Silvia Haia Antonucci e Marina Caffiero dell’Università Sapienza.

(24 giugno 2019)