moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Razzismo, ogni giorno di più

anna foaSe nel 1938 ci fossero stati in Italia abbastanza neri, i cartelli davanti ai negozi avrebbero detto: “Vietato l’ingresso ai cani, ai negri e agli ebrei”. Non illudetevi che non possa ancora succedere. Se si lascia aperto uno spiraglio al razzismo, non ci sono limiti. E lo vediamo ogni giorno di più. E mai avrei pensato che le madri dei ragazzi africani adottati potessero arrivare al punto di dover esprimere pubblicamente preoccupazione per quello che può succedere nel nostro Paese ai loro figli dalla pelle nera. Vergogna!

Anna Foa, storica