moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Cultura, cittadinanza e sviluppo
nel nome di Carlo Levi

carlo levi“Sulla mia terrazza il cielo era immenso, pieno di nubi mutevoli: mi pareva di essere sul tetto del mondo, o sulla tolda di una nave, ancorata su un mare pietrificato…”.
In occasione dell’anniversario della nascita, avvenuta il 29 novembre di 117 anni fa a Torino, il Comune di Aliano ha programmato per domani e dopodomani una serie di riflessioni e performance, nel nome di Carlo Levi, dedicate al tema del rapporto tra cittadinanza e paesaggio. Una manifestazione che porterà numerosi oratori sul territorio, realizzata in collaborazione con Rete Città della Cultura e con il sostegno del Mibact e Consiglio Regionale della Basilicata.
“Cittadinanza, cultura e sviluppo territoriale europeo” e “Progettazione culturale e modelli di sviluppo” tra i temi che saranno affrontati nel corso della due giorni, in un territorio che ha ispirato a Levi pagine miliari di letteratura. Ma anche, tra i tanti, “La cucina letteraria di Carlo Levi del Cristo si è fermato a Eboli nell’arte americana di Paul Russotto”. Nell’ambito della manifestazione sarà inoltre conferita la cittadinanza onoraria di Aliano alla Comunità ebraica di Roma.

(27 novembre 2019)