moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Sorgente di vita – Nel segno di Modì

Si apre con un servizio sul grande artista Amedeo Modigliani la puntata di Sorgente di Vita in onda su Rai Due domenica 16 febbraio 2020.
L’occasione è una mostra a lui dedicata a Livorno, “Modigliani e l’avventura di Montparnasse”, che propone dipinti e disegni di Modì insieme a opere di pittori che lo hanno frequentato nella sua vita parigina.
La mostra, allestita in occasione dei cento anni dalla scomparsa di uno dei più importanti artisti del ‘900, segna anche il “ritorno a casa” di Modigliani, nella città che gli diede i natali in una famiglia ebraica laica e borghese. Città che l’artista non dimenticò mai, ma che in passato ha avuto con lui un rapporto turbolento. Un’occasione anche per visitare la casa natale di Modigliani, e ricostruire la storia della sua vita complicata, entrata nel mito.
Il servizio, dal titolo “Il ritorno di Modì”, è di Francesco Candilio e Piera Di Segni.
La puntata prosegue con un servizio sulla mostra di fotografie del reporter romano Carlo Mogiani, realizzate in Israele, per la maggior nel quartiere ebraico della città vecchia di Gerusalemme e nel deserto del Negev, oggi in parte bonificato e reso coltivabile. La mostra, che propone oltre un centinaio di scatti evocativi, di varie dimensioni, a colori e in bianco e nero, è allestita al Museo Maxxi di Roma ed è stata promossa dal “Keren Kayemeth LeIsrael”, associazione israeliana che si occupa di ambiente ed ecologia da oltre un secolo. Il servizio, dal titolo “Mano nella mano”, è di Adriano Leoni e Daniele Toscano.
La puntata si chiude con un servizio sulla mostra “L’invenzione del colpevole. Il ‘caso’ di Simonino da Trento dalla propaganda alla storia”, allestita al Museo Diocesano di Trento.
L’esposizione, molto accurata e che si avvale di un’ampia documentazione e di installazioni multimediali, racconta un caso giudiziario di 500 anni fa, basato sull’infamante e falsa accusa di “omicidio rituale” rivolta agli ebrei in occasione della morte di un bambino cristiano, Simonino, che divenne oggetto di un culto popolare molto sentito. Una vicenda carica di nefaste conseguenze per gli ebrei di tutta Europa, una vera e propria “fake news”, diffusa per secoli, dalla quale la Chiesa prese definitivamente le distanze soltanto con il Concilio Vaticano II.
Il servizio, dal titolo “L’invenzione del colpevole”, è di Francesco Candilio e Piera Di Segni.
La puntata di Sorgente di Vita va in onda su RAI DUE domenica 16 febbraio alle ore 8.45. Sarà replicata martedì 18 febbraio alle 2.00 e domenica 23 febbraio all’1.40. I servizi dopo la messa in onda sono pubblicati sul sito.

(14 febbraio 2020)