moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Tag: migranti

Sulle rotte dei migranti

francesco-bassanoAncora una volta mi ritrovo sulle rotte dei migranti, questa volta alla frontiera nord tra Bosnia e Croazia. In una zona già profondamente martoriata dalle guerre dei Balcani, ma che non per questo ha perso la solidarietà e l’accoglienza verso …

…migranti

La politica salviniana sulla questione migranti mi pare si delinii con sempre maggiore chiarezza. La grande contraddizione, da più parti indicata, di fare alleanza col gruppo di Visegrad, che ha sempre rappresentato l’ostacolo più duro ad ogni progetto di ridistribuzione …

La fatica del pensiero

Tobia ZeviAnche tra gli ebrei italiani divampa il dibattito sull’immigrazione. Perché non dovrebbe essere così, del resto, se su questa questione si giocano oggi le fortune e le sfortune politiche dei leader in Europa e forse in tutto il mondo? Perché …

…salvezza

Una società civile non ha il diritto di respingere chi cerca la salvezza. E un governo non ha il diritto di indurire il cuore del suo popolo facendo leva sulla paura del diverso.
Garantire la sicurezza del paese non può …

Miti e migranti

bassano“Andate in America. C’è un nuovo mondo, laggiù”
“Con quel passaporto [quello giallo che i zaristi davano alle prostitute] non lasciano salire sulla nave”
“Non serve il passaporto. Se riuscite a varcare il confine clandestinamente, potete imbarcarvi anche senza. Basta …

…Svizzera

Molti sono già intervenuti sulla nomina di Liliana Segre a senatrice a vita. Un atto molto importante, che conferma la sensibilità del Presidente Mattarella nei confronti dei temi della memoria e del destino dell’identità europea. Una sensibilità che si è …

Ticketless – Micromigrazioni

alberto cavaglionQuando si parla di migranti – in campagna elettorale non si parlerà quasi d’altro – si pensa all’oltre-oceano, Ellis Island, l’Argentina. Si trascurano le micromigrazioni, non meno dolorose per chi le ha subite. Più si va indietro nel tempo, più …

Lo shtetl dell’East Side

bassanoSempre alla ricerca di storie di migrazioni e di nuovi esponenti di quella che spesso viene definita “letteratura ebraica”, recentemente ho scoperto l’opera più importante di Michael Gold “Jews without money”, scritto prima del 1930 e pubblicato anche in Italia …

…Parigi

Il vertice di Parigi ha sancito, in modo credo irreversibile, due punti. Anzitutto la definitiva riduzione del tema immigrazione a problema di sicurezza. Come ha detto il ministro Minniti, ragioni di politica interna hanno prevalso su qualunque altra considerazione, compreso …

Dibattito avvelenato

Tobia ZeviTempi tristi, i nostri. Nei quali il problema epocale delle migrazioni viene affrontato capziosamente, prendendo a pretesto le Ong per dimenticare la cruda realtà. Il mondo va più o meno così: milioni di persone si spostano nel continente africano (e …