moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Eyal Harim all’Istituto Pitigliani

l’Istituto Pitigliani di Roma ospita, da qualche giorno e fino al 5 giugno, una piccola mostra delle opere dell’artista e architetto israeliano Eyal Harim. Harim è nato a Haifa nel 1961 e dopo aver frequentato l’Accademia di Arte e Design Bezalel ha completato gli studi al Technion di Haifa dove si è laureato in architettura nel 1982. Le vie e i vicoli della città di Gerusalemme, ritratte con la tecnica del puntinismo, sono l’argomento dei suoi disegni negli ultimi anni. “Sono molto felice di esporre le mie opere qui a Roma, dice Harim, secondo me c’è una stretta connessione fra Gerusalemme e Roma: Roma è il cuore della cristianità, mentre il cuore dell’ebraismo è a Gerusalemme. Dipingere per me è come pregare, spiega Harim, non dobbiamo mai dimenticare di pregare per Gerusalemme”.