moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

morale…

Nella parashà di Balàk assistiamo a un fenomeno straordinario, un’asina che parla. Non solo parla ma dà al suo padrone, mago-profeta, Bilàm, una lezione di morale, accusandolo di scarsa gratitudine. Che senso ha questo strano passo della Torà? Una possibile interpretazione è la seguente: Bilàm è un grande intellettuale, possiede intelligenza e conoscenze straordinarie. Però un’asina riesce a dargli un insegnamento morale. Il messaggio della Torà potrebbe essere che ci sono norme morali, come per esempio la gratitudine, che dovrebbero far parte della natura degli esseri viventi. Ci sono però uomini che da queste norme si allontanano per propria decisione. Ci possono essere grandi intellettuali che non praticano i principi più elementari e naturali della morale. Bilàm rappresenta questo tipo di uomo e a quest’uomo viene data una lezione da un animale.

Alfonso Arbib, rabbino capo di Milano