moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Negba – Si alza il sipario sul festival per il Sud

Allo spegnersi dei riflettori sulla Giornata Europea della Cultura Ebraica a Trani, nello scenario suggestivo del Castello Svevo si sono accesi quelli del Festival della Cultura Ebraica, Negba, che nell’ebraico biblico significa verso il Sud. Nei prossimi giorni la manifestazione attraverserà molte città pugliesi, partendo Trani, ad Andria, Bari, Lecce, Oria, Otranto e San Nicandro. “Quando una persona sa donare la propria cultura – ha affermato l’assessore alla cultura dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Victor Magiar (nell’immagine in un momento del suo discorso), che ha fatto gli onori di casa alla serata inaugurale, – sa donare se stesso senza avere paura di perdere qualcosa”. “La gente di Trani e della Puglia ha avuto la capacità di accogliere e per questo motivo abbiamo deciso di organizzare questo Festival in Puglia, perché non ci siamo mai persi e anche per trasmettere il fatto che l’ebraismo è anche sole, luce, umorismo”.
“Confesso una grande emozione nel vedere alle porte del Castello Svevo una lunga fila straripante di cittadini”, ha affermato il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. Cinquecento anni fa le comunità ebraiche pugliesi furono costrette a a partire come tante altre volte nella loro storia. Abbiamo accompagnato i ragazzi delle nostre scuole ad Auschwitz, ma ci siamo detti che dovevamo fare qualcosa di più, riportare in Puglia le radici dell’identità ebraica”.
“Noi che mille volte abbiamo tradito i valori che ci erano stati affidati – ha concluso Vendola – viviamo questo momento come una festa, una festa di civiltà”.
E’ poi seguito lo spettacolo dell’attore e autore teatrale, Gioele Dix, che ha curato anche il programma degli spettacoli teatrali proposti nei prossimi giorni, “La Bibbia ha (quasi) sempre ragione”. Uno show incentrato sul tema delle radici e dell’identità ebraica, dove l’attore naviga con grande ironia in alcuni importanti passi della Torah indagando con umorismo la creazione del mondo ed alcuni momenti della storia ebraica.

Lucilla Efrati