moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Qui Genova – Un anno per i giovani

Per il nuovo anno 5770 desidero augurare a tutti Shanà Tovà Umvorekhet, che Ha Kadosh Barukh Hu aprà per noi tutte le porte delle benedizioni, “dalla Alef alla Tav – Shaarè Orah, Shaarè Teshuvà.” Dalle porte di luce alle porte del pentimento. Auguro in particolare ai nostri giovani che il futuro che essi intendono costruire sia da loro desiderato anche come futuro del popolo ebraico. Ketivà Vachatimah Tovà

Giuseppe Momigliano, rabbino capo di Genova