moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

I 90 anni di Alberta Levi Temin

L’oro di Napoli” così il Sindaco Rosa Russo Iervolino ha definito Alberta Levi Temin, partecipando a una cerimonia svoltasi nella sala Giunta del Municipio di Napoli, per solennizzarne i 90 anni.
Nel consegnare alla Temin una targa come riconoscimento per il suo costante impegno nell’indicare ai giovani i valori della pace, del dialogo e del rispetto delle diversità, il Sindaco Iervolino ha messo in evidenza la sua instancabile opera di testimonianza nelle scuole, nelle associazioni a contatto con gli ambienti più disparati come una delle eccellenze di cui la città può essere orgogliosa.
“ Caposquadra” l’ha invece chiamata Ugo Foà, giunto da Roma in rappresentanza del” Progetto Memoria” della Fondazione CDEC e del Centro di Cultura ebraica di Roma e giustamente perché già venti anni fa ,quando ancora non era stata istituita la Giornata della Memoria, Alberta ha cominciato a portare nelle scuole di ogni ordine e grado, in città ed in provincia la testimonianza di ciò che accadde a lei ed alla sua famiglia a Roma nell’Ottobre del ’43, lo ha fatto e lo fa con sobria semplicità, con un linguaggio accessibile, ricordando il passato, ma guardando al presente e al futuro, rispondendo a domande talvolta provocatorie e dando, con l’autorevolezza che le è propria, un esempio di equilibrio, saggezza ed ottimismo.
In un’atmosfera solenne per il luogo, ma calda ed affettuosa per la presenza di parenti, amici e rappresentanti di associazioni che da anni la considerano un importante punto di riferimento, Alberta ha ringraziato e con poche ed incisive parole, come sempre, ha affascinato l’auditorio .

Miriam Rebhun