moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Maurizio Raffa, Giusto tra le nazioni

Monsignor Maurizio Michele Raffa è stato insignito del titolo di Giusto d’Israele tra le nazioni. La cerimonia si è svolta nella chiesa di S.Giovanni dei Genovesi, a Roma, a due passi dall’antico Ghetto ebraico. A ritirare la massima onorificenza dedicata a coloro che, come il monsignore, hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita per salvare la vita anche di un solo ebreo dalla foga devastatrice nazi-fascista, è stato il nipote, Maurizio Raffa (lo stesso nome di suo zio). Il monsignore è infatti scomparso all’età di 51 anni, nel 1957. Alla cerimonia hanno partecipato, fra gli altri, l’ambasciatore d’Israele Ghideon Meir, il Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna (nell’immagine mentre stringe la mano al nipote del Giusto), il Presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici, il rav Vittorio Della Rocca, Margherita Di Castro, membro della famiglia ospitata e salvata nella chiesa, e il monsignor Cereti, che ha introdotto e coordinato gli interventi.