moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Rotschild Boulevard – Dal Technion una nuova scoperta che rivoluzionerebbe la cura delle malattie cardiovascolari

Cellule di un cuore umano, che forse, in un futuro non troppo lontano, potrebbero contribuire a salvare la vita a migliaia di persone. Il tutto partendo da un pezzettino di pelle. Questo è il frutto della ricerca di uno scienziato del Technion di Haifa, che si spera possa rivoluzionare il trattamento delle malattie cardiovascolari. Stando a quanto riportato da alcuni siti di informazione israeliani, il professor Lior Gepstein sarebbe infatti riuscito a ricreare delle cellule cardiache, partendo da alcune cellule epiteliali: questo – tiene a precisare lo stesso scienziato – è stato possibile grazie alla scoperta di un team di ricercatori giapponesi che aveva ideato il modo di fare regredire alcuni tipi di cellule epiteliali allo stato di staminali (definite dopo il processo “induced pluripotent stem cells,” iPSCs). Partendo da queste “cellule staminali indotte,” insieme a un team di colleghi del Technion e dell’istituto medico Rambam di Haifa, Gepstein ha poi creato cellule cardiache. La scoperta potrebbe contribuire molto alla cura dei pazienti i cui tessuti cardiaci sono gravemente danneggiati. Anche se, affinché la ricerca possa essere applicata alla cura di pazienti, dovranno passare ancora dei decenni. Insomma, i ricercatori del Technion e del Rambam mettono le mani avanti.

Anna Momigliano