moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

anno sabbatico…

“L’Eterno parlò a Moshè sul Monte Sinai…e la terra cesserà…” (Levitico 28:1-2) Qual’è il motivo per cui la mitzwà della Shemittà (anno sabbatico) è enunciata in questi termini? Tutta la Torà è stata data sul Sinai, perché allora per questa mitzwà la Torà sottolinea il fatto che è stata dettata sul Sinai? A queste domande sono state date molte risposte. Rav Chydà (Rabbì Chayym Yoseph David Azulay 1724-1807) spiega che la mitzwà della Shemittà ha per motivo fondamentale il rafforzamento della fiducia in D-o. Colui che cessa per un anno di lavorare, riversa le proprie necessità di sostentamento nella fiducia che il Signore provvederà ai suoi bisogni. Se raggiungeremo un livello così alto di fede e il sostentamento materiale non costituirà più il nucleo centrale intorno al quale far ruotare la nostra vita, sarà perché saremo riusciti a conformare veramente la nostra vita nella pienezza della Torà scesa sul Sinai.

Adolfo Locci, rabbino capo di Padova