moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Redazione aperta – Piperno: “Impegno per i giovani”

Giornate di intenso e proficuo lavoro per la redazione di Moked.it incontratasi nuovamente a Trieste in questa seconda metà di luglio, ospiti dalla comunità ebraica locale, che già l’anno scorso aveva dato piena disponibilità e aveva aperto cordialmente le porte delle sue strutture alla redazione. Ricordiamo che durante luglio 2009 a Trieste sono state gettate le basi per l’avvio dei praticantati giornalistici per cinque giovani ebrei italiani, e che sempre a Trieste si è dato vita al giornale dell’ebraismo italiano Pagine Ebraiche, che oggi raggiunge tutti gli iscritti alle comunità ebraiche italiane e opinion leader in Italia e nel mondo.
In queste due settimane di lavoro la redazione si troverà a lavorare su diversi fronti: il primo riguarderà ovviamente la gestione ordinaria del notiziario quotidiano l’Unione informa, del notiziario del mattino bokertov e della Rassegna stampa, prodotti d’informazione che ogni giorno entrano nelle case degli ebrei d’Italia con nuovi contenuti e approfondimenti sul mondo ebraico locale e internazionale. Si dovrà poi lavorare alla realizzazione del nuovo numero di Pagine Ebraiche e di HaTikwa, il giornale dei giovani ebrei italiani. Una nuova sfida si prospetta inoltre per la redazione: verrà infatti realizzato in questi giorni il primo numero di un nuovo giornale mensile per bambini, un’iniziativa che mette in gioco, a fianco della redazione, anche un Comitato scientifico in cui le scuole ebraiche della comunità italiane (Roma, Milano, Torino e Trieste) assumeranno un ruolo di protagonisti.
Nel serrato programma non mancheranno le occasioni di incontro che così fortemente hanno caratterizzato la prima edizione dell’iniziativa “Redazione aperta”. Tra gli appuntamenti dei giorni scorsi ricordiamo la visita di domenica del presidente Ucei, Renzo Gattegna, giunto a Trieste per dare il via ufficiale ai lavori della redazione e l’incontro di lunedì con il presidente dell’Unione giovani ebrei italiani, Giuseppe Massimo Piperno che si è fermato a lavorare con i praticanti giornalisti per organizzare le pagine del prossimo numero di HaTikwa e ha ringraziato la redazione per un progetto di lavoro che dimostra intenso impegno e coinvolgimento dei giovani ebrei italiani. Ieri sera la redazione è stata accolta da Margherita Hack, nota astrofisica e divulgatrice scientifica, nella sua residenza triestina. Occasione della visita la consegna dell’ultimo numero di Pagine Ebraiche contenente l’intervista alla scienziata realizzata dalla collega Daniela Gross. La Hack ha poi risposto alle domande della redazione spaziando dalla riforma universitaria, ai tagli alla ricerca, per poi concludere parlando, incalzata da uno dei colleghi, della sua passione per il calcio e nello specifico per la fiorentina, squadra della sua città natale.
Nei prossimi giorni si prospettano giornate fitte di impegni lavorativi intervallati dalle visite di collaboratori e amici, come il rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni, il direttore del dipartimento Educazione e Cultura dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane rav Roberto Della Rocca, il critico letterario Alberto Cavaglion, l’editore Orietta Fatucci, lo scrittore Boris Pahor, i disegnatori Walter Chendi e Franco Valussi e i componenti del Comitato scientifico e della redazione del nuovo giornale per bambini.

Michael Calimani