moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…spettacolo

Ogni volta ce ne scandalizziamo, e facciamo bene, perché se non lo facessimo diventerebbe un comportamento accettato: la smania di mostrarsi in TV nel caso di sciagure e disgrazie, di far ciao con la mano dietro alle rovine a ai cadaveri, come ad Afragola ieri, come in tante, troppe, vicende del passato. Si è veri solo se si è sul piccolo schermo, dunque. Ma ancora: si può orientare, guidare, solo dalla TV, e in particolare dai talk show? Ed ora, nella crisi politica che attraversiamo, ecco la proposta, non importa da chi venga, di riaprire i talk show chiusi per le grandi vacanze d’agosto, perché il popolo incerto possa “approfondire” la crisi attraverso le parole contrapposte degli ospiti dei talk show. Vi rendete conto a quale livello di dipendenza e di pubblica ignoranza siamo arrivati? Dopo la morte, anche la politica è ormai più solo spettacolo.

Anna Foa, storica