moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Museo nazionale della Shoah la nuova finanziaria taglia i fondi

Roma, 27 ottobre
Ridotti del 30 per cento i fondi destinati al Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah di Ferrara, unica istituzione museale italiana che si occupi di coltivare e trasmettere la memoria degli ebrei italiani e del prezzo che pagarono alla Shoah. “Un’autentica vergogna. Si tratta di un altro bel regalo della logica tremontiana dei tagli lineari, che colpisce indiscriminatamente senza badare all’utilità sociale e culturale dei diversi destinatari di finanziamenti pubblici”, con queste parole il senatore del PD Roberto Della Seta ha denunciato la situazione. “Ma in questo caso la scelta – ha affermato ancora il senatore – è particolarmente inaccettabile: decurtare uno stanziamento che ammontava a poche centinaia di migliaia di euro significa zero per le finanze pubbliche e invece pesa moltissimo sulla vita e l’attività del solo museo nazionale italiano dedicato alla Shoah. Mi auguro che il ministro Bondi, al quale ho rivolto un’interrogazione urgente, intervenga quanto prima per riparare a questo errore evidente”.