moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

inquinamento…

Tra le varie immagini che compaiono in alcuni giornali di oggi particolarmente inquietante è quella dei bambini di Napoli che si aggirano tra cumuli di immondizie per raggiungere la loro scuola. I problemi di inquinamento ambientale sono stati frequente motivo di preoccupazione della tradizione rabbinica soprattutto di Maimonide (1135-1204) che nelle Hilkhòt Shekhenim, 11; 1-4 (Regole di relazioni tra vicini) codifica: “…. chi avesse costruito una latrina, o un’industria che sollevasse polvere o fumo, dovrà prendere le distanze affinché la polvere o l’odore non raggiungano il prossimo e lo danneggino…è proibito creare fumo, polvere, odori sgradevoli e vibrazioni poiché questi causano danno alle persone…. ” Il principio fondamentale che sottende a queste norme è che, quale che sia il costo, a nessuno è consentito proteggersi causando danni al prossimo.

Roberto Della Rocca, rabbino