moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Moed di piombo. Oggi la celebrazione

Roma, 7 gennaio 2011
Oggi, secondo giorno del mese di Shevat si ricorda il Moed di Piombo, noto anche con il nome Purim di Roma, che commemora un evento straordinario che gli ebrei romani festeggiano per lo scampato pericolo dalle fiamme appiccate al ghetto nel 1793. Qualche tempo prima dell’arrivo delle truppe francesi in Italia, una folla di rivoltosi radunatasi intorno al ghetto tentò di incendiarlo nonostante l’intervento delle guardie inviate dal governo pontificio.
Il fuoco venne applicato al portone della Regola, ma grazie ad una provvidenziale tempesta che oscurò il cielo fino a farlo diventare plumbeo, le fiamme si spensero. Nel Ghetto a causa dei tumulti, venne dichiarato il coprifuoco per otto giorni e, sebbene la situazione di pericolo rimanesse incombente, non si verificarono ulteriori incidenti.
Per gli ebrei di Roma questo giorno è particolarmente significativo, in tale giornata non si recita la supplica dolorosa del Tachannun, così come in altre occasioni liete.