moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Gheddafi…

Secondo le ultime notizie, tutte da verificare, la famiglia del dittatore libico sarebbe scappata da Tripoli a Gerba in Tunisia. Che questo succeda proprio in questi giorni ha la sua parte di ironia. Perché proprio questa domenica, a Gerba, si dovrebbe svolgere, come ogni anno, una grande festa ebraica. Domenica è Lag baOmer, il giorno in cui la tradizione cabalistica ricorda l’hillula, l’uscita da questo mondo e l’unione mistica di Rabbì Shimon ben Yochai (bar Yochai nello Zohar, di cui tradizionalmente è considerato l’autore). Rabbì Shimon, oppositore del potere romano e asceta, è caro alla memoria ebraica; a Tripoli, nel XVI secolo, fu composto da Rabbi Shimon Labi in suo onore un inno (Bar Yochai) che è diventato, malgrado il suo testo difficile, estremamente popolare. E nel giorno a lui dedicato, a Meron in Galilea e nel quartiere ebraico di Gerba si fa una festa con un enorme pellegrinaggio popolare. Cosa succederà questo anno in Tunisia, con tutte le rivoluzioni in corso, non lo sappiamo. Ma almeno qualche ospite da Tripoli sembra arrivato…

Riccardo Di Segni, rabbino capo di Roma