moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…rassegna stampa

Che, come abbiamo potuto leggere sulla nostra rassegna stampa, il “quotidiano di sinistra nazionale” Rinascita, filonazista e negazionista, pubblichi il 13 luglio un articolo sul processo di Norimberga intitolato “La più grande farsa giuridica” a firma del negazionista lituano Petras Stankeras, non è cosa che possa stupirci. Come non ci stupisce neanche troppo che Massimo Fini avesse scritto giorni prima, in data 9 luglio, un pezzetto sullo stesso tono sullo stesso processo di Norimberga, in cui affermava testualmente che, all’epoca delle stragi di civili in Italia, nella primavera del 1944, i tedeschi erano “incarogniti per il tradimento dell’alleato italiano che in un momento cruciale della guerra, mentre si lottava per la vita e per la morte, li aveva pugnalati alle spalle passando dalla parte dei probabili vincitori”. Ci stupisce di più la testata su cui questo pezzo è apparso, Il Fatto quotidiano, nella rubrica dello stesso Massimo Fini, Battibecco. Possibile che nessuno dei lettori de Il Fatto abbia o abbia avuto niente da eccepire?

Anna Foa, storica