moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…occidente

In Europa complici molte cose, non ultima l’idea che tutto ciò che non è “Occidente” sia nemico dell’Occidente, è cresciuta un’estrema destra, occidentale, “di casa nostra”, europea, che non è meno pericolosa di coloro che presumiamo essere i nemici naturali dell’Occidente. Solo che abbiamo fatto conto che fosse un fatto marginale e “folclorico”, oppure un residuo del passato che si sarebbe dissolto con il trascorrere del tempo. Anche per questo, se la matrice dell’attentato di Oslo fosse confermata, mi sembra che in molti ci sia, prima ancora che incredulità, delusione. Come se questo fatto fosse una complicazione non prevista in un quadro altrimenti “confortante” e “rassicurante” perché fino a venerdì non c’erano dubbi sul responsabile di turno. La realtà è sempre più complicata di come ce la immaginiamo. Soprattutto è sempre distruttiva delle costruzioni ideali dove i buoni e i cattivi sono chiari e distinti e non ci sono imprevisti.

David Bidussa, storico sociale delle idee