moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Responsabilità

«Kol Israel arevim ze la-ze». Tutti in Israele sono responsabili gli uni per gli altri. È uno dei principi classici dell’etica ebraica. Nel bene e nel male quello che accade in un punto di Israele, riguarda tutto il resto di Israele. Sta qui una differenza decisiva rispetto al mondo circostante dove ciascuno sembra stabile nel proprio ego, separato dagli altri, in una irresponsabilità verso il tutto.
Essere l’uno per l’altro vuol dire che tutti devono rispondere per gli altri e davanti agli altri. È questo il senso del patto. Nessuno può sostituirmi nella responsabilità che devo assumermi e che è il luogo stesso della mia esistenza. Ma vuol dire anche che io mi devo prendere sempre una responsabilità in più rispetto all’altro: sono responsabile perfino della sua responsabilità verso di me – «en ladavar sof», cioè all’infinito. Che le comunità ebraiche nel nuovo anno possano perseguire questo ideale.
Chatima tovà a tutti

Donatella Di Cesare, filosofa