moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…arroganza

Una delle imprese più ardue per l’essere umano sembra essere quella di dire ‘grazie’. Perché esprimere gratitudine significa dover riconoscere di aver ricevuto un aiuto, magari dopo aver dovuto chiedere ‘per favore’. Sarebbe come riconoscere una propria debolezza. E poi, dire ‘grazie’ oggi significa mettersi nelle condizioni di dover ricambiare domani l’aiuto ricevuto.
Un’eventualità troppo pesante da sostenere da parte di chi sa solo ricevere. Non c’è nulla di più rassicurante, invece, di una allegra e baldanzosa arroganza.

Dario Calimani, anglista