moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Terremoto – Un appello all’Europa ebraica per la solidarietà

L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane ha diffuso un comunicato alle principali organizzazioni ebraiche europee e internazionali per sollecitare la loro generosità in soccorso delle aree colpite dal terremoto e dei beni culturali ebraici danneggiati. “La comunità italiana sta cercando di stilare una stima dei danni causati dal sisma e di fare una previsione su quanto costerà la ricostruzione. Un lavoro difficile a causa delle nuove scosse che continuano a susseguirsi e che potrebbero durare a lungo in futuro – si legge nel comunicato a firma di Giorgio Mortara, consigliere UCEI delegato al coordinamento delle iniziative di solidarietà – Per questo la popolazione è vulnerabile e l’UCEI ha provveduto a dedicare fondi dedicati alla gente colpita dalla catastrofe. Tuttavia c’è la necessità di un appello per l’assistenza al patrimonio di beni culturali ebraici danneggiato e che potrebbe essere distrutto se non prontamente restaurato”. Per questa ragione le Comunità ebraiche colpite, Mantova, Modena, Ferrara e Parma stanno provvedendo a creare una raccolta dedicata al restauro dei propri beni culturali danneggiati e a stilare un elenco dei danni.

Per il testo completo del comunicato clicca qui

Chi desidera partecipare alla raccolta fondi per le popolazioni colpite dal terremoto potrà farlo versando il proprio contributo conto corrente bancario intestato all’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, IBAN IT40V0200805189000400024817 causale Terremoto Emilia; oppure sul conto corrente postale intestato all’unione comunita ebraiche italiane numero 45169000 sempre specificando la causale Terremoto Emilia.