moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

attenzione….

“Fai attenzione a te stesso e custodisci la tua anima…” (Devarìm 4, 9). Lo Tzaddìk Rabbì Yakov Izchak Horovietz, conosciuto come Chozè di Lublin, interpretava questo verso in modo chasidico. La prima parte del verso “Fai attenzione a te stesso …” si riferisce al corpo e alle sue necessità, per questo era solito dire di non spendere troppe energie e dedicare troppo tempo a questo. Al contrario, la seconda parte del verso, “… e custodisci la tua anima …” si riferisce alla parte spirituale a cui dobbiamo in vece dedicare tutte le nostre forze e tutto il nostro tempo.

David Sciunnach, rabbino

(19 luglio 2013)