moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Qui Roma – Il viaggio di Sami

viaggio più lungoL’affascinante e complessa storia di Birobidzhan, enclave ebraica nella Russia estrema; le memorie della Comunità ebraica di Rodi nel racconto dei suoi ultimi testimoni. Due appuntamenti ricchi di suggestione nella quarta giornata di proiezioni del Pitigliani Kolno’a Festival con la presentazione al pubblico accorso alla Casa del Cinema di due opere – “Birobidzhan. La musica dell’anima” (Svizzera) e “Il viaggio più lungo. Gli ebrei di Rodi” (Italia) – capaci di attrarre consenso ed emozioni in platea.
Per “Il viaggio più lungo” si tratta di un grande ritorno a Roma dopo la presentazione, in prima nazionale, al cinema Barberini. Sul palco, assieme al regista Ruggero Gabbai e allo storico Marcello Pezzetti, i Testimoni della Shoah Sami Modiano, originario di Rodi, il sopravvissuto romano Piero Terracina e Marika, la vedova di Shlomo Venezia.
Oggi, ultima giornata di Festival, la scena si sposta al centro ebraico Pitigliani nel quartiere di Trastevere. Tre gli eventi in programma: alle 18.30 presentazione di Let’s Dance di Gavriel Bibliovic, alle 19.30 sarà invece la volta di The Garden of Eden di Ran Tal, alle 21 chiusura con Children of the Sun, sempre di Ran Tal. Il regista dialogherà con Sira Fatucci.

(Nell’immagine un momento delle riprese de “Il viaggio più lungo”)

(6 novembre 2013)