moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Piero Fassino: “Formare le coscienze”

In occasione della celebrazione del Giorno della Memoria il presidente dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, Piero Fassino ha diffuso il seguente messaggio:

Il presidente dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, Piero Fassino, ha oggi voluto segnalare l’impegno attivo di centinaia di Enti Locali in occasione del “Giorno della Memoria”, istituito nel 2000 dal Parlamento italiano “al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”.
Sono infatti centinaia le iniziative – di commemorazione, educative, culturali, artistiche – promosse dagli Enti Locali al fine di trasmettere la memoria di una fondamentale e tragica pagina della storia del nostro Paese e dell’Europa.
La comprensione dell’enormità della tragedia della Shoah e delle dinamiche che ne hanno permesso l’ideazione e la realizzazione è probabilmente la via maestra per contribuire alla formazione di una più consapevole e responsabile coscienza civile nelle nuove generazioni.
Questi insegnamenti risultano quindi ancore più importanti oggi, in epoca segnata dalla formazione di società multiculturali ed attraversata da una grave crisi economica internazionale.
Ricordare il passato per capire chi siamo e realizzare un mondo migliore, a partire dalle nostre città e dai nostri quartieri: questo l’impegno dei Comuni Italiani.

(27 gennaio 2014)