moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Firenze – Festival dei bambini, educare al cibo e alla diversità

fi festivalPartecipazione andata oltre le più rosee aspettative, un successo che ricalca i risultati ottenuti con il Balagan Cafè per l’evento conclusivo del Festival dei bambini-Nuovi Mondi in Comunità. Oltre 250, infatti, i giovanissimi che hanno partecipato alle attività educative organizzate dalla kehillah fiorentina nel solco del messaggio “Unici, uguali, uniti: vivere al meglio un mondo fatto di diversità”. La giornata si è aperta al mattino con alcune letture animate in Sala Servi e in giardino e con la realizzazione di un giornale ad hoc assieme alla redazione di DafDaf. Nel pomeriggio tutti al lavoro in cucina per preparare le challot (il pane del Sabato) e caccia al tesoro in sinagoga e in altre strutture comunitarie. Grande la soddisfazione della presidente Sara Cividalli, a capo dello staff che ha contribuito a fare di questa giornata un nuovo formidabile momento di incontro con tutta la cittadinanza.
“Il nostro è stato un investimento di tipo culturale con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza su alcuni aspetti della vita ebraica. Un investimento – spiega – che è stato ripagato da un’affluenza straordinaria tanto che siamo stati persino costretti a chiudere gli ingressi tanta era la gente in coda per entrare. Sono soddisfatta anche perché, senza lo stesso staff e senza la stessa organizzazione, siamo riusciti a ripetere il successo del Balagan Cafè. Un grazie di cuore a tutte le persone che hanno collaborato e in particolare a Daniela Misul, Filomena Ruggiero, Ilanit Zecca, Ruben Forti, Federica Lanzotti, Rocco Zecca, Federico Baldi e Jacopo Nocchi”. Organizzato dal Comune di Firenze con la collaborazione di numerose realtà locali, il Festival ha ottenuto il patrocinio della Presidenza della Repubblica. Centinaia gli eventi in tutta la città.

Adam Smulevich twitter @asmulevichmoked

(7 aprile 2014)