moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

pulizie…

Quando una piaga si abbatte sulle nostre mura domestiche si dovrà dire al Cohen: “…come una piaga mi sembra apparsa in casa…” (Vaykrà , 14; 35). Rashì sottolinea che: ” …persino se è un Saggio che sa con sicurezza che si tratta di una piaga, non stabilisca la cosa come certa dicendo: ‘una piaga mi è apparsa’, ma dica piuttosto: …come una piaga…”.
Anche un Saggio non ha il diritto di dare nulla per scontato e di esprimere giudizi in solitudine. In una comunità sempre più polarizzata e nella quale lievitano profeti di certezze assolute, Pesach, con i suoi precetti, ci riporta a una saggezza per la quale si deve imparare a dire non lo so, imparare a domandare, imparare a non essere supponenti e arroganti. Fare le pulizie di Pesach significa soprattutto questo.

Roberto Della Rocca, rabbino

(8 aprile 2014)