moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…presidente

Mentre dobbiamo registrare un altro grave attentato antiebraico di matrice islamista in Francia, bisogna sottolineare due momenti che hanno caratterizzato le prime mosse del Presidente Mattarella: le parole durante la prima visita alle Fosse Ardeatine e il riferimento, nel discorso di insediamento, a Stefano Taché. Sergio Mattarella dimostra, così, piena consapevolezza del circolo mortale in cui può avvilupparsi l’Europa se non affronta seriamente le derive peggiori di questa crisi economica e della guerra civile che coinvolge il mondo islamico, che ha gravi conseguenze sul tessuto sociale del Vecchio Continente. Si aggiunge la coscienza che l’antisemitismo europeo è parametro che misura lo stato di democrazia della nostra civiltà. Ben fatto, Presidente. Ci voleva proprio qualcuno della prima Repubblica, per pronunciare queste parole.

David Assael, ricercatore

(4 febbraio 2015)