moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…capriole

Diciamo la verità, pur non rispondendo a criteri scientifici, il sondaggio di Al Jazeera (con domanda in arabo) secondo cui l’81% dei musulmani supporta l’azione del Daesh, non stupisce più di tanto. Sappiamo bene a che livello di disfacimento e frustrazione sia giunta la società civile della maggior parte dei Paesi arabi, se ce n’è una. Un ulteriore tassello di un quadro politico a dir poco confuso, dove si vede un mondo arabo contrapposto all’Occidente, una mondo arabo sconvolto da una guerra civile fra sciiti e sunniti, un mondo sunnita in una lotta fratricida per il potere. Insomma, chi più ne ha più ne metta. Se è possibile aggiungere ancora: davvero non si capisce la capriola mentale, per cui l’Occidente (in particolar modo quello europeo) riesca con un sol gesto a dipingere l’avanzata dell’Isis come la minaccia più grande e condannare il diritto alla difesa israeliano, che in quegli scenari deve vivere quotidianamente. Attendiamo le reazioni indignate europee a eventuali incursioni israeliane sul Golan, mentre si invoca l’intervento via terra in Libia.

Davide Assael, ricercatore

(27 nmaggio 2015)